Fashion italiano, Cucinelli top manager per reputazione web

L’osservatorio di Reputation Science ogni mese analizza l’andamento della Web Reputation dei top manager delle principali aziende italiane. L’indagine di novembre si è concentrata sui dirigenti del settore fashion in Italia.

Brunello Cucinelli è il numero uno del cluster fashion – con un punteggio di 59,43 – grazie al boom di ricavi e alla visita del presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Solomeo. Al secondo posto Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler, che con l’inaugurazione di “House of Genius”, il temporary concept store di Moncler in Galleria Vittorio Emanuele a Milano, raggiunge 57,90 di punteggio.

Segue al terzo posto Miuccia Prada (55,44) – ad, insieme al marito Patrizio Bertelli, del gruppo Prada – che ha acquisito la Fratelli Prada, assumendo il controllo diretto del punto vendita in Galleria Vittorio Emanuele a Milano ( che finora non faceva parte del gruppo) e lanciando la sua limited edition di sneakers e borse per Adidas.

Quarto posto: Renzo Rosso (54,23), presidente di Otb, conquista la posizione grazie alla conferma di John Galliano alla direzione creativa del marchio Maison Margiela. Diego Della Valle di Tod’s, è al quinto posto (54,02), nonostante il calo dei conti dell’azienda; numerose le voci secondo cui l’imprenditore sarebbe pronto a tornare nel calcio.

Il sesto posto è per Leonardo Del Vecchio (53,50), fondatore e presidente di Luxottica, che è salito ulteriormente in Mediobanca e che ha superato Ferrero nella classifica dei più ricchi d’Italia secondo Forbes. Alla settima posizione c’è Elisabetta Franchi (49,37), grazie alla nomina del nuovo ad di Betty Blue – società proprietaria del brand Elisabetta Franchi – e alla notizia del debutto in Mongolia con una boutique a Ulan Bator.

Federico Marchetti, fondatore e ceo di Ynap è all’ottavo posto con un punteggio di 48,91, seguito da Mario Moretti Polegato (44,87), che ha confermato l’impegno di Geox nella Formula-E con il team Geox
Dragon, che rientra in un più ampio progetto di sostenibilità e di tutela dell’ambiente.

Il lancio di un nuovo profumo e il ritorno della possibile cessione fanno chiudere a Ferruccio Ferragamo, presidente della Salvatore Ferragamo, la classifica con un punteggio di 42,82.